Quotidiano Sportivo

NB.

Supplemento online del Corriere della Campania

Le probabili scelte di Inzaghi per il match dell’olimpico.

Turno impegnativo per gli uomini di Inzaghi di scena all’olimpico contro la Roma di Fonseca. Match che potrebbe essere un buon banco di prova per misurare lo stato di crescita della squadra.

Fonte Immagine:

Sfida complicata quella di domenica prossima per gli uomini di Pippo Inzaghi contro la Roma.Nuovo e impegnativo esame per saggiare le reali possibilità di salvezza dei sanniti nel massimo torneo. 

Dopo il buon inizio, con più luci che ombre, arriva la sfida dell'olimpico, catalogabile tra quelle proibitive, ma dalla quale potrebbe essere importante, risultato a parte, ricevere indicazioni relativo alla crescita della squadra per buona parte costituita da faccie nuove. 

Con tutta probabilità, infatti, nella serata di domenica saranno ben sette i giocatori arrivati nell'ultima sessione di mercato a far parte dell'undici titolare. Un problema di amalgama della rosa quindi può apparire più che giustificato alla luce di un precampionato fatto di pochissime amichevoli e con un rodaggio ridotto ai minimi termini.

Quindi facendo di necessità virtù è attraverso queste partite che si può arrivare ai giusti sincronismi e al giusto equilibrio e se continua ad esserci il conforto dei risultati allora diventa tutto più semplice.

Le scelte di Inzaghi

Molto probabilmente Mister Inzaghi presenterà all'olimpico la squadra con il solito 4 3 3, schema di gioco ormai collaudato e in grado di fornire le giuste garanzie di tenuta. 

Davanti a Montipò, che sembra aver superato la crisi di adattamento alla nuova categoria con la buona prova contro il Bologna i quattro difensori saranno Letizia Foulon sulle fasce e Glick con Calderola come centrali. Il giovane belga dopo un avvio in chiaroscuro sarà chiamato, in una serata che si preannuncia impegnativa, a tirare fuori una prestazione senza sbavature e senza ingenuità soprattutto in chiave difensiva. In mediana ci sarà il ritorno a tempo pieno di Dabo,dopo il buon spezzone di gara dell'ultimo turno, con Ionita e Schiattarella a dare peso al reparto. Il tridente offensivo vedrà il debutto dal primo minuto di Lapadula, autore del gol vittoria nell'ultima sfida casalinga,con Caprari e Iago Falque chiamati al duplice compito di rientrare e di produrre trame offensive in grado di impensierire la retroguardia avversaria. 


Ronald Abbamonte

area calcio

Nato negli Stati Uniti, ma italiano da sempre, svolge attività di consulente nel settore energetico dopo una lunghissima esperienza nel settore commerciale. Negli ultimi anni ha deciso di riservare più spazio a quella che è stata da sempre una fedele e costante compagna di vita: la scrittura. Gli studi di stampo umanistico e la curiosità per tutto ciò che circonda la vita dell’uomo lo spingono a scrivere su tematiche diverse tra loro ma con lo spirito attento di chi guarda le cose per la prima volta.

View all posts

Commenta