Quotidiano Sportivo

NB.

Supplemento online del Corriere della Campania

Napoli-Atalanta, Gattuso nel post partita: "L'Atalanta è una big, un'altra squadra avrebbe preso 7-8 gol. Koulibaly è un giocatore ritrovato"

Una grande prestazione degli azzurri mette K.O. l'Atalanta. Ecco le parole di Rino Gattuso in conferenza stampa


Un grande Napoli risponde sul campo alle polemiche dovute alla recente sconfitta a tavolino contro la Juventus, battendo per 4-1 l'Atalanta al San Paolo. Vittoria importante per gli azzurri, poichè gli uomini di Gasperini avevano iniziato il campionato nel migliore dei modi ed erano in un grandissimo momento di forma: gli orobici, infatti, nelle precedenti tre partite vantano 13 gol all'attivo e 5 subiti. L'allenatore del Napoli, Rino Gattuso, si è detto molto soddisfatto della sua squadra, sia per l'interpretazione della partita che per la prestazione. Di seguito riportiamo le parole del tecnico degli azzurri.

Una gara che il Napoli ha vinto nel primo tempo: se l'aspettava una prova del genere soprattutto contro una big, se possiamo chiamare l'Atalanta "big"? "L'Atalanta è più di una big. Sicuramente è forte e l'ha dimostrato anche oggi, perchè un'altra squadra sarebbe andata in balia e avrebbe rischiato di prendere 7-8 gol. Nel secondo tempo, qualitativamente, abbiamo abbassato i ritmi. Non abbiamo fatto girare la palla come nel primo tempo e a livello di aggressione non abbiamo fatto molto, però è giusto dire che abbiamo vinto contro una big. Conosciamo le doti dell'Atalanta e che tipo di gioco fa. Osimhen con le sue caratteristiche ha aiutato molto la squadra, perchè tante volte ci siamo trovati in tre contro tre o in quattro contro quattro. Abbiamo provato a giocare con la palla in avanti, poichè l'abbiamo preparata così. Devo dire che mi è piaciuta in particolare l'interpretazione. Nel primo tempo siamo stati molto bravi e nel complesso la squadra ha fatto veramente una grandissima partita".

Si può dire che il gol dell'Atalanta è stato un episodio quasi fortuito, ma credo che le farà piacere aver subito quasi subito zero gol dalla squadra di Gasperini. Il Napoli ha una qualità difensiva a cui corrisonde una qualità offensiva? "A me fa molto piacere. Sicuramente abbiamo preso un gol che avremmo potuto evitare, però ci può stare. In particolare è l'organizzazione di come teniamo il campo che mi piace, poi è vero che ci sono anche le qualità dei singoli giocatori e sappiamo che tipi di giocatori abbiamo. Koulibaly, Manolas, Di Lorenzo, Hysaj, ma non solo loro, perchè anche i due centrocampisti si sono comportati molto bene. Mi sta piacendo la squadra. Nella zona centrale, Koulibaly è un giocatore ritrovato, perchè l'anno scorso, per gli infortuni che ha avuto, ha arrancato un po' ma è ritornato il giocatore devastante che ha dimostrato di essere per tantissimi anni".

Domanda quasi d'obbligo, riguardante questo 3-0 a tavolino: possiamo dire che la risposta della sua squadra è stata sul campo? "Grazie per avermi fatto questa domanda. Sono stato zitto perchè non faccio più conferenze stampa, per il grande problema del Covid. Non ho nessun social network, nè Facebook, nè Instagram: sono un po' all'antica. Noi siamo arrabbiati per non essere partiti, perchè noi sapevamo che saremmo andati a giocare contro una squadra che sta adottando un modulo totalmente nuovo con un allenatore nuovo. Noi fino alle sette meno dieci abbiamo fatto di tutto per partire, abbiamo preparato la partita l'altra settimana e avevamo la consapevolezza, nonostante ci mancassero giocatori importanti come ci sono mancati oggi, di andare a fare la nostra gara con le nostre armi e con le nostre caratteristiche e siamo i primi ad essere arrabbiati.


Commenta