Quotidiano Sportivo

NB.

Supplemento online del Corriere della Campania

Napoli, Gattuso: “Troppo facile farci gol, non fatemi domande sul rigore!”.

Fonte Immagine:

I gol di Hernandez, Di Lorenzo, Mertens e Kessie regalano spettacolo di calcio “2.0” in una domenica sera di luglio ma il pareggio va stretto a Rino Gattuso. Ecco le parole del mister di Corigliano Calabro nella conferenza post-partita:

Che emozione ha provato per questo suo primo “derby”?
"E' la prima volta che sfido il Milan, ho provato tantissime emozioni".

La sua squadra non riesce a concretizzare? C'è un problema in attacco?
"Non è un problema solo degli attaccanti, ma anche degli altri. Creiamo, arriviamo facilmente negli ultimi venti metri e sbagliamo ancora tanto. Dobbiamo migliorare".

Questi errori sono dovuti alla stanchezza per le tante partite giocate?
"La squadra si sta impegnando, i ragazzi corrono tanto. Noi stiamo creando, è evidente che tante volte non facciamo gol con facilità. E' un aspetto che si tocca con mano ultimamente".

E' troppo facile segnarvi. Ha avuto anche lei questa sensazione?
"Sì. Oggi il Milan, che di solito crea tanto, ha tirato due volte e ha fatto due gol. Per ciò che subiamo prendiamo troppi gol e ne segniamo pochi, l'analisi è giusta".

Cosa chiede ai suoi calciatori? Di essere più aggressivi in fase di possesso o decidono loro in base alla situazione in campo?
"Dipende dalla prima pressione, da ciò che fanno gli attaccanti. Se non va a buon fine la prima pressione bisogna correre all'indietro e compattarsi. Ma sono molto contento perché per 2-3 mesi mi avete dato del 'catenacciaro', perché aspettavo e davo campo agli avversari. E' per non regalare. Ora stiamo provando a fare qualcosa di diverso e non siamo perfetti. Ancora rischiamo, ma stiamo migliorando sulla prima pressione".

C'è una possibilità per trattenere Callejon?
"Dovete chiederlo a presidente e direttore sportivo. Loro sanno cosa penso del giocatore, cosa sta dando. Poi è chiaro che bisogna rispettare anche la politica della società. E' una cosa che riguarda presidente e direttore sportivo".

 

 

 


Francesco Piscopo

area calcio

Studente 19enne, iscritto al corso di laurea triennale “Management delle Imprese Internazionali” all’Università degli studi di Napoli “Parthenope”. Appassionato di calcio, finanza e giornalismo, collabora con il “Corriere della Campania” e “Corriere del Napoli” nella sezione di cronaca sportiva.

View all posts

Commenta