Quotidiano Sportivo

NB.

Supplemento online del Corriere della Campania

Politano regala i primi 3 punti europei al Napoli

Un tiro sporco e la super prestazione della difesa regalano la vittoria a Gattuso

Fonte Immagine:

Dimenticare il passo falso della settimana scorso contro l’AZ e perché no, “vendicare” quella sconfitta contro l’Athletic Bilbao che brucia ancora. In un Anoeta dal silenzio surreale, il Napoli cercava i primi 3 punti del suo cammino europeo e per riuscirci, Gattuso abbandona il 4-2-3-1 per ritornare al vecchio 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Politano, Insigne e Petagna (prima in azzurro dall’inizio). Schema speculare per gli spagnoli che puntano sulla fantasia di Silva e di Merino. Arbitra Pawson.

Pronti e via: errore di disimpegno del portiere spagnolo, Insigne se ne va in serpentina ma il suo tiro esce di poco. Partita divertente dove entrambe le squadre non disdegnano di palleggiare per far partire l’azione ma il Napoli sembra avere un’arma in più, quella del lancio lungo cercando o la sponda di Petagna o la velocità dei due esterni offensivi ma al 15esimo, il risultato è fermo sullo 0 a 0. Si fa male Insigne (“solito” risentimento muscolare) e Gattuso fa entrare Lozano ma sono i baschi che aumentano il ritmo, soprattutto grazie all’intelligenza di Silva e di Merino, abili a creare spazi sulla trequarti. Negli ultimi minuti, gli azzurri calano d’intensità e tranne qualche guizzo di Oyarzabal, riescono a mantenere inviolata la porta. 0 a 0 al 45esimo.

Comincia la ripresa sulla falsa riga del primo con un Napoli attendista che cerca di sfruttare le ripartenze, affidandosi alla velocità dei due esterni offensivi ed è proprio dai piedi di Politano che nasce la rete del vantaggio: bel sinistro dell’ex Inter, pallone deviato da uno dei due centrali baschi e il Napoli mette la testa avanti a San Sebastian. Gattuso butta nella mischia Osimhen e Mertens ma a prendersi gli applausi (da casa) è il colombiano Ospina che para un tiro a botta sicura di Portu su passaggio di Silva. Alguacil ridisegna i suoi con un atteggiamento ultra-offensivo e inizia l’assedio dei baschi, ma il Napoli regge bene. C’è tempo anche per un goal annullato a Mario Rui e per l’espulsione di Osimhen, per doppio giallo. Peccato di inesperienza.

3 punti d’oro per il proseguo dell’avventura europea napoletana che è seconda, a pari punti proprio con la Real Sociedad. Ottima la prestazione della coppia Maksimovic - Koulibaly, come anche quella di Bakayoko mentre forse, va rivisto l’impiego del francese, di Demme e Lobotka dal primo minuto in mediana. Partita sporca per i ragazzi di Gattuso che hanno potuto riscattare il passo falso all’esordio ma che hanno dimostrato quell’intelligenza tattica e quella concentrazione che mancavano, forse da troppo tempo.


Enrico Russo

Caporedattore

Enrico Russo, nato a Napoli nel lontano 1991, ma in viaggio per lavoro da anni. Laureato in Lingue e comunicazione, specializzato in inglese e francese. Amante di sport (calcio e pallacanestro in primis) e tifoso del Napoli. Adora scrivere e raccontare quello che accade nel mondo.

View all posts

Commenta